Parma nel Geoportale della Cultura Alimentare

Sono stati presentati sabato 3 ottobre all’auditorium “Carlo Mattioli” del Palazzo del Governatore a Parma i primi risultati dell’attività di valorizzazione della cultura enogastronomica parmense attraverso l’utilizzo del Geoportale della Cultura Alimentare, un progetto del Ministero per i Beni le Attività Culturali e per il Turismo, gestito e coordinato dall’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale.

In questa occasione, promossa dalla Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza, di concerto con l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale, sono stati proiettati in anteprima i nuovi video di micronarrazione istituzionali, fruibili dal Geoportale, nati dalla collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza e i Musei del Cibo di Parma (Parmigiano Reggiano, Pasta, Pomodoro, Vino, Salame di Felino, Prosciutto di Parma, Culatello di Zibello), fra i primi a rispondere alla proposta di ICPI.

 

È stato, inoltre, presentato il video di micronarrazione che vede protagonista lo chef Massimo Spigaroli, Presidente del Consorzio del Culatello di Zibello DOP, “modello” di video da sviluppare ulteriormente con le realtà culturali e produttive del territorio.

Bia, che cura lo sviluppo evolutivo del Geoportale della Cultura Alimentare, ha realizzato tutti i video di micronarrazione presentati e dedicati alla tradizione enogastronomica parmense, con la consulenza scientifica di Giancarlo Gonizzi, che ha rivestito il ruolo di narratore dei diversi filmati dedicati ai Musei del Cibo.